And then?- E dopo?

Riprendendo le parole "e poi ?" intrappolati in un cubo di ghiaccio che si scioglie gradualmente, lo spettatore si confronta con un'immagine di fuoco e ghiaccio che offusca la differenza tra questi due elementi. L' artista rivela un sottile gioco di causa ed effetto che può avere o non avere conseguenze sulla nostra vita.

Lontana dal tipo di video artista che tende a utilizzare la tecnologia in modo più esaltato, Antonella Bussanich si prende il suo tempo per preparare con cura i suoi scatti con largo anticipo, al fine di catturare solo l'essenza di qualsiasi azione. Dopo le riprese non tratta le immagini in alcun modo, offrendo così allo spettatore la sua personale e inalterata visione del tempo e dello spazio.

Jean-Yves Coffre, direttore del Camac Art Center